Siete qui: Home > News & Eventi > Archivio News & Eventi > News & Eventi 2013 > 2^Giornata organizzata dai Genitori dei pazienti in cura presso la Smile House

 

2^Giornata organizzata dai Genitori dei pazienti in cura presso la Smile House di Milano

In occasione dell’evento è stato annunciato l’avvio del primo progetto di ricerca sulla Genetica delle Labiopalatoschisi presso la Smile House di Milano.

Giornata-genitori-2013_def.jpg

Il Gruppo Genitori, che si è di recente costituito in associazione per iniziativa del Presidente Roberto Maspes e che ha preso il nome di “Ti racconto un Sorriso”, in collaborazione con la Fondazione Operation Smile Italia Onlus e con l'Ospedale San Paolo di Milano, ha organizzato per il 14 settembre la seconda giornata di incontro e confronto tra i genitori dei piccoli pazienti della Smile House, i medici del Centro e la Fondazione Operation Smile Italia Onlus.

L’evento, con il patrocinio del Comune di Milano , si è svolto presso la Fabbrica del Vapore, Navata sud, a partire dalle ore 11.00. Sono stati invitati a parteciparvi anche alcuni partner della Smile House che hanno contribuito alla nascita ed allo sviluppo del progetto attraverso delle donazioni.  Tra questi si annoverano il Rotary Club San Babila, la Fondazione Cariplo, Alphatrading, Lottomatica, Xango, gli organizzatori dell’evento Il Polo del Sorriso Marco e Flaminia Elser, Gloria Brolatti, autrice del libro A tavola con le Quattro Stagioni .

Con l’occasione, sono stati presentati anche i progetti scientifici per il prossimo anno,  tra i quali spicca l’avvio del 1^progetto di ricerca sulla Genetica delle Labiopalatoschisi che, grazie ad un protocollo d’intesa tra la Fondazione Operation Smile Italia e la AUSL di Imola, è iniziato proprio nel mese di settembre ed avrà la durata di 1 anno.

La labiopalatoschisi è una malformazione congenita le cui cause sono ancora in fase di studio. Secondo le statistiche, nel 25% dei casi essa è ereditaria ed è legata ad alcuni fattori quali il fumo, l’alcool, l’esposizione a radiazioni e l’assunzione incontrollata di farmaci che possono essere determinanti soprattutto durante i primi tre mesi della gravidanza.  Le conseguenze sono altrettanto gravi e possono causare seri problemi non solo a livello estetico, ma anche psicologico, fonetico e nell’alimentazione.

Per questo motivo è così importante il lavoro della Smile House, presso la quale i bambini vengono presi in cura sin dalla nascita e seguiti nell’età dello sviluppo anche grazie ad esercizi di logopedia.  

“Ogni bambino con una malformazione al volto è una nostra responsabilità. Se non ci prendiamo cura di lui, non c’è garanzia che qualcuno lo farà.”

- Kathy Magee, Co –Fondatrice e Presidente di Operation Smile