Siete qui: Home > STORIE > Storie di sorrisi: pazienti e genitori > Patient Story

 

LA STORIA DI CLARA

clara_2.jpg

“La sua gioia è la mia gioia”

"Clara è sempre stata una ragazza molto intelligente. È bella. I suoi capelli sono come i miei e i suoi occhi sono come quelli di suo padre" dice Iary, la mamma di Clara. 

Clara ha 12 anni ed è nata con la labiopalatoschisi.

I bambini l’hanno sempre presa in giro, ridevano di lei. Da quando poi aveva iniziato ad andare a scuola la situazione era peggiorata, veniva messa negli ultimi banchi e nessuno voleva sedersi al suo fianco. Presto si è rifiutata di continuare ad andarci” racconta la mamma.

I genitori di Clara hanno sempre vissuto in campagna, senza collegamenti radio e telefonici, ed è per questo che non avevano mai avuto la possibilità di ricevere assistenza per la loro piccola bambina e non sapevano che la malformazione con la quale era nata era operabile.

Ma nel 2016 la loro vita è cambiata.

A causa di problemi di sicurezza nel loro villaggio sono stati costretti a trasferirsi in una cittadina, Analavory.

Un giorno, mentre camminava per strada, Iary nota un manifesto di Operation Smile: "sono rimasta stupita, il volto sul manifesto sembrava quello di mia figlia! Sono andata direttamente in ospedale a chiedere spiegazioni.” Il medico dell’ospedale locale disse a Iary che era possibile operare Clara, gratuitamente, grazie ai medici volontari di Operation Smile e che presto ci sarebbe stata una missione medica nel Paese, ad Antsirabe.

Quando siamo arrivati ad Antsirabe, siamo stati accolti con grande calore e comprensione dai medici di Operation Smile. Sono rimasta sorpresa nel vedere persone tanto alte, con capelli e colori così diversi!” racconta Iary.

Clara è stata subito visitata dai medici volontari di Operation Smile. Iary aveva paura che la figlia non fosse ritenuta idonea per l’intervento chirurgico: "quando ho sentito che Clara era stata inserita nella lista e che il martedì successivo sarebbe stata operata, ero così felice! Non ci potevo credere! Ho ringraziato Dio per questa opportunità", afferma Iary.

Come promesso, il martedì mattina Clara è stata operata, sia al labbro che al palato. "Ora è una persona nuova, con un volto sorridente” esclama la mamma. “Anche se le sue labbra non possono ancora sorridere, vedo gioia e felicità nei suoi occhi. La sua gioia è la mia gioia. Questa è la mia Clara, e grazie a chi ha reso possibile tutto ciò. Ora finalmente avrà una vita migliore".

Clara non aveva voluto frequentare la scuola, ma subito dopo essere stata operata ha detto alla sua mamma che finalmente era pronta per andarci.  

"Clara mi ha detto che non appena torneremo a casa ha una grande voglia tornare a scuola. Grazie per aver dato a mia figlia un futuro. Grazie per esservi presi cura di lei” conclude Iary.

“Ogni bambino con una malformazione al volto è una nostra responsabilità. Se non ci prendiamo cura di lui, non c’è garanzia che qualcuno lo farà.”

- Kathy Magee, Co –Fondatrice e Presidente di Operation Smile