Siete qui: Home > STORIE > Testimonianze volontari > Volunteer Information

 

Un coinvolgimento fortissimo dei volontari locali 

DURLING.jpg

Filomena Di Marco, infermiera strumentista
Missione a Estelì, Nicaragua, 20-30 aprile 2016 

Partecipo alle missioni internazionali di Operation Smile da 4 anni, sono stata in molti Paesi e ho lavorato con persone di diverse nazionalità che mi hanno arricchito molto sul piano umano e professionale.

Due settimane fa sono rientrata dal Nicaragua: questa volta, a differenza delle altre missioni, l’aspetto che mi ha colpito profondamente è stato il coinvolgimento fortissimo dei volontari locali, ragazzi e ragazze giovani e molto preparati con cui ho lavorato 12 ore al giorno, con una coordinazione incredibile.

E’ stata la prima volta in cui, prima di iniziare le sedute di chirurgia, abbiamo trovato le sale operatorie già allestite e con tutti gli strumenti necessari per affrontare la routine operatoria che ci avrebbe atteso.

Intervento dopo intervento, bambino dopo bambino, ognuno di loro è stato esempio di alta professionalità: in particolare Durling, 25 enne infermiere strumentista molto efficiente e meticoloso, Sergio, un altro bravissimo infermiere strumentista e Margarita, infermiera preposta all’organizzazione delle sale operatorie, che si è rivelata un valido aiuto su cui poter contare in qualsiasi momento.  E poi Omar e Paho, i fotografi, persone davvero speciali.

E’ capitato più di una volta che Durling si sia fermato oltre la fine del suo turno per controllare che gli strumenti fossero stati sterilizzati a dovere e che tutto fosse pronto per il giorno successivo; dal punto di vista professionale posso assicurare che questo ragazzo è stato la rivelazione di questa missione!

Al mio tavolo operatorio c’era anche la collega Tecla Ferri, come me piacevolmente sorpresa da quanto stavamo osservando. 

Posso affermare senza ombra di dubbio che durante la missione è emerso l’ottimo lavoro che fa Operation Smile a livello formazione del personale locale. Sono stati giorni molto intensi, in cui ci siamo confrontati e in cui abbiamo tutti imparato qualcosa gli uni dagli altri.

Ora riprenderò il mio lavoro in ospedale, pensando già alla prossima destinazione.

“Ogni bambino con una malformazione al volto è una nostra responsabilità. Se non ci prendiamo cura di lui, non c’è garanzia che qualcuno lo farà.”

- Kathy Magee, Co –Fondatrice e Presidente di Operation Smile